Pagina:Italiani illustri ritratti da Cesare Cantù Vol.2.djvu/31

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

cagliostro 23

appartengono gl’Illuminati, e quella dell’alta osservanza: la prima col titolo di vendicare il granmaestro de’ Templari, mira alla distruzione della religione cattolica e delle monarchie: l’altra cerca la pietra filosofale e. gli arcani ermetici. A quest’ultima fu egli ascritto a Londra, passando pei gradi di alunno, compagno e maestro, e n’ebbe le insegne: e sua moglie un nastro, su cui era recamato Unione, Silenzio, Virtù, e quella notte dovea tenerlo cinto alla coscia. Avuti poi certi manuscritti, su quelli confezionò il nuovo rito della massoneria egiziana, eliminandone le superstizioni e la magia, dirigendola a ottenere la perfezione mediante la rigenerazione fisica e morale. I riti e le cerimonie sono i soliti; un giocoliere aveva suggerito a Cagliostro i sacri nomi di Helion, Melion, Tetragrammaton; ma il Gran Cofto, cioè il fondatore, pareggiavasi a Dio, gli si faceano adorazioni, gli si cantavano parodie del Te Deum, del Veni Creator, dei salmi, e credeasi comandasse agli angeli. Ogni religione v’è ammessa, e il grado supremo è per gli uomini quel di profeta, di sibille per le donne. Nelle massonerie ordinarie, all’iniziato si danno due paja di guanti, uno per sè, l’altro per la donna che più stima: qui vi s’univa una ciocca di capelli, che la donna dovea regalare all’uomo che predilige. Oltre la festa del Battista, comune a tutti, questo rito avea quella di san Giovanni evangelista, per la somiglianza che l’Apocalissi ha coi lavori d’esso rito. Fra questi citeremo come, nell’ammettere una alunna, la maestra le soffia dalla fronte ai mento, proferendo: — Questo soffio farà germogliare nel vostro cuore le verità che noi possediamo: e fortificare in voi la parte spirituale, e confermare nella fede dei vostri fratelli. D’ora in poi voi siete per sempre femmina massona e libera».

Quando uno è elevato a maestro, prendesi una fanciulla, a cui dal Venerabile è comunicato il potere che avrebbe avuto prima del peccato originale, e particolarmente quello di comandare ai puri spiriti. Pregasi Dio che permetta l’esercizio del potere che ha concesso al Gran Cofto, e alla pupilla o colomba di servire di medio fra lui e gli spiriti. Vestita di bianco con fascia turchina e rossa, vien chiusa in un tabernacolo, in cui stanno uno sgabello e una tavola con tre candele accese. Allora il Venerabile evoca gli spiriti a comparire alla pupilla, dalla quale fa domandare a un di essi se il candidato sia degno. Più complicata è l’iniziazione delle maestre, con serti e vesti benedette dagli spiriti e da Mosè.