Pagina:Itinerario per escursioni ed ascensioni alle più alte cime delle Alpi Apuane.djvu/39

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 37 —


mette a Vagli sotto, e volge a destra cercando di guadagnare la cima del Monte Fiocca, e di costì per praterie a dolci pendii verrà a Penna di Sumbra. L’ascensione a questa montagna non ha alcun pericolo nè difficoltà veruna; si tenga il lato di ponente per salire alla vetta, la quale forma un altipiano erboso bellissimo: è una terrazza dalla quale si gode una delle più incantevoli prospettive: la Garfagnana con tutte le sue borgate e castella, la bella catena dell’Appennino toscano si stende in ampio semicerchio, dall’Alpe di Mommio alla nebbiosa Falterona. Come la Pania della Croce ha il più bel panorama dalla parte di mare, il Sumbra lo ha dalla parte di terra.

Quest’ascensione richiede 6 ore circa. Chi non vuol ritornare ad Arni può scendere alle Capanne e ad Isola Santa giù nella Turrite Secca, e salire al Col di Favilla e pernottarvi per fare l’ascensione della Pania della Croce da Mosceta, o se l’alpinista è un sicuro e forte arrampicatore può salire questa montagna dal fianco nord della Pianella detto Muro del Turco; ascensione reputata impossibile; noi la riteniamo difficile e non senza pericoli, ma non impossibile1.


  1. Vedi a pag. 50. Ascensione della Pania della Croce.