Pagina:Jeans - L'Universo Misterioso, 1932.djvu/86

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
86 materia e radiazione


si crede sia stata causata dalla caduta d’un ben più grande meteorite in tempi preistorici. Ma simili giganti sono rari, e il meteorite medio è ben poca cosa, generalmente non più grande d’una ciliegia o un pisello.

Shapley ha stimato che alcune migliaia di milioni di stelle cadenti entrano nell’atmosfera terrestre ogni giorno; ciascuna di queste è ridotta in polvere o vapore, e il peso della terra è corrispondentemente accresciuto. Un numero incomparabilmente più grande deve cadere sul sole, valutato a milioni di milioni al secondo, e questo probabilmente costituisce il più largo possibile contributo di materia dispersa, raccolta dal sole. Tuttavia Shapley stima che il peso totale della materia meteoritica che cade sul sole può appena superare le 2000 tonnellate al secondo, che è meno della 2000ma parte del peso perduto per radiazione.

Così sembra certo che sulla bilancia il sole deve perdere peso in ragione di circa 250 milioni di tonnellate al minuto; è come un vasto edificio, che gradualmente scompare di fronte ai nostri occhi; si scioglie come un banco di ghiaccio nella Corrente del Golfo. E lo stesso deve esser vero anche per le altre stelle.

Questa conclusione si accorda bene con i grandi fatti generali della astronomia. Sebbene qui manchino le prove assolute, una larga massa di dati sperimentali