Pagina:Jeans - L'Universo Misterioso, 1932.djvu/90

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
90 materia e radiazione


mensioni della bolla, mentre l’aumento di materia fa diminuire le dimensioni dell’universo.

Einstein tentò di ovviare a questa ultima obbiezione, come ad altre, facendo l’universo più simile alla bolla di sapone.

Egli lo immagina con una sua propria curvatura, oltre quella prodotta dalla materia, di tale genere che le sue dimensioni dovrebbero crescere se la quantità di materia cresce.

Comunque, vi è sempre una differenza che rimane. Le masse gravitazionali nello spazio si attraggono l’una l’altra, ma le cariche elettriche invece si respingono, perchè sono di elettricità simile, o negativa o positiva.

Come conseguenza di ciò, la bolla elettrizzata è completamente di struttura stabile. Aggiungete un po’ di carica in più ed essa si aggiusterà da sè a una nuova, leggermente espansa, posizione di equilibrio. Scotetela, e lei, dopo aver tremato per un po’, ritornerà, di nuovo, in quiete. Ma, appunto per ragione della differenza tra attrazione e repulsione, una bolla di sapone carica con materia attraentesi dovrà essere instabile. Il matematico vedrà come questo può essere. E sebbene ci sia una grande differenza tra una bolla di sapone, a due dimensioni, di «film» liquido, e l’universo, una recente investigazione d’un matematico belga, l’abate Lemaître, ha mostrato che la analogia rimane, e che il genere d’universo che noi