Pagina:Kant - Considerazioni sul sentimento del sublime e del bello, Napoli, 1826.djvu/70

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

nel rapporto dei sessi. 69

che, allevolte, ricorre all’astuzia de’ simulati disdegni; essa attrae, nel mentre che la prima commuove, e ’l sentimento d’amore ch’essa è suscettibile di prendere e d’ispirare agli altri, è fuggitivo al pari della malìa che lo fa nascere, nel mentre che gli attacchi della prima, con minore ebrietà, avranno tutta la durata delle qualità solide sulle quali si appoggiano.

Avrò io la discrezione di non ispingere più lungi questa analisi, sapendo troppo che, nelle discussioni di questo genere, un autore passa sempre per averne scritto le sue proprie inclinazioni. Tuttavolta io aggiungerò che la preferenza di molte donne per il pallore d’una tinta, d’altronde esente di ogni sospetto di malattia, è facilissima a concepirsi. Non è già raro che questa sorte di carnagione incontrisi con un cuore tenero e un sentimento concentrato, carattere che appartiene al Sublime, che un fresco viso e vermiglio non annunzierà mai se non allora soltanto che cesserà d’indicare un naturale vivo e giocondo. Diremo pure essere più lusinghevole, pel vero amor proprio, di commuovere e incatenare che di sedurre e attrarre. Continuamente voi incontrerete persone assai graziose, ma senza espressione morale, e sprovvisse pure d’ogni indizio di sentimento: esse non commoveranno mai nè ammalieranno, se non quegli esseri di gusto robusto, che hanno avuto precedentemente il lor luogo nelle osservazioni nostre, ed a cui qualche fiata accade di darsi a dividere, sulle loro scelte, più assaggiatori e più difficili. Disgrazia che queste creature si belle, continuamente avvertite de’ loro fisici vantaggi dal riflesso delle grazie loro, privi d’at-