Pagina:Kant - Considerazioni sul sentimento del sublime e del bello, Napoli, 1826.djvu/82

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

nei caratteri nazionali. 81


Meraviglioso è il Bello e commoveci, o pure e amabile e ci seduce; nel primo caso, ha del Sublime, e l’anima che prova un tal sentimento, ne gode con riflessione soddisfatta e pensosa; nel secondo, lasciasi trarre in preda ad una gioia più espansiva. Di questi due modi di sensazione, l’uno è proprio degli Italiani, l’altro de’ Francesi.

L’espressione del Sublime ha tre modi di prodursi nei caratteri nazionali; impressionata di certo terrore, inclinerà verso il gigantesco, o apparterrà al genere nobile, o entrerà nel dominio del magnifico. Nell’ordine medesimo, e secondo che avrà assunte quelle graduate varietà, noi la rapporteremo allo Spagnuolo, all’Inglese ed al Francese. Il gusto che il magnifico per principal carattere, contiene senza dubbio meno d’originalità, e sebbene lo spirito d’imitazione non escluda alcun altro sentimento, conviene pur confessare che adattasi meglio ad una natura di Sublime diretta verso lo splendore e la pompa. Questo a parlar propriamente, componendosi del nobile e del bello, preso a parte ciascuno di questi elementi, come d’una qualità meno attraente, più permette al pensiero di combinarsi con modelli che gli danno una felice impulsione.

L’Alemanno ci sembrerà dunque men portato del Francese verso il Bello propriamente detto, e meno dell’Inglese verso il Sublime; ma l’addolcita unione di questi due sentimenti, dopo aver messo più accordo in ogni operazione della sua anima, il preserverà dagli errori in cui potrebbe immergerlo la loro eccedenza.

Mi limiterò a dare leggier colpo d’occhio alle