Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/196

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
164


il mare bianco, il seno arabica, il seno della Persia non sono tanto salati quanto l’oceano. La salsedine del mare è pure diversa secondo la profondità. La salsedine della profondità del mare mediterraneo, secondo Marsigli, sta alla salsedine superiore come 32 a 29; e nello stretto di Costantinopoli, come 72 a 62: dunque dev’essere considerabilmente più salato nel fondo1. Buffon2 sostiene che la salsedine del mare non sia maggiore nel fondo che sulla superficie, rapportandosi alle frequenti osservazioni, senza però nominare qualcheduno che le avesse fatte. Nel medesimo modo egli fa cenno di molte fonti e sorgenti di acqua dolce nel golfo di Venezia. Egli è certo che al piede del promontorio Miseno trovasi nel mare una sì ricca sorgente di acqua dolce, che mantiene il suo sapore sino alla superficie del mare3

  1. Ved. Hales lnstruct. pour ses mariniers. Ott. System einer allgmeinem Hydrographia pag. 303
  2. Storia Nat. art. 10.
  3. Volkmann kritische Nachrichten von Italien. III 214.