Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/204

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
172


d’acqua potabile per testa; ma questo non è alla lunga sufficiente. Volendo distillare per un equipaggio l’acqua necessaria, dovrebbe questa operazione continuarsi giorno e notte, per il qual oggetto niuna nave può portare i combustibili sufficienti. In caso di bisogno veramente non si esiterebbe molto a sacrificare le barche, le tavole e tutto ciò che non è assolutamente necessario alla conservazione della nave, per prevenire il terribile male della mancanza d’acqua bevibile. Anche il medico Brehmer a Lubeck ha insegnato un nuovo metodo per rendere bevibile l’acqua marina in quantità su’ grandi vascelli1. Come rimedio contro una gran sete si raccomanda ancora d’immergere gli abiti nell’acqua, e poi di metterli bagnati addosso; il corpo umano ne assorbe l’umidità, e si ristora meglio che per mezzo di una bevanda. Così racconta il capitano Black il quale, essendo nata una rivolta fra l’equipaggio, fu espo-

  1. Vedi Voigd. Magazin fuer den neuesten Zustand der Physik. 1804 quint. 5 n. VI.