Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/203

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

171


a rendere quest’acqua bevibile. Quest’invenzione non fu ancora resa praticabile per le navi, perchè non si poteva caricare il bastimento di tanta legna necessaria a quest’uopo; ma Irwing l’applicò con vantaggio all’economia della nave. I marinaj non ricevono che per tre giorni della settimana la carne, e pel resto mangiano i legumi; dunque una delle grandi caldaje navali murate non serve in questi giorni; e perchè non soffra troppo pel fuoco, sogliono empirla d’acqua marina. Irwing applicò al coperchio dl questa caldaja un tubo d’ottone nel quale i vapori si raccogliono e gocciolano nel recipiente; ed acciocchè il condensamento dei vapori in acqua procedesse con maggiore celerità, fece passare quel tubo per un altro più lungo, egualmente di ottone, nel quale continuamente si getta dell’acqua fresca di mare per rinfrescare il tubo interno. In tal modo dunque si sono distillati quattro volte per settimana 120 quarti d’acqua dolce per volta, senza maggior dispendio di fuoco, che quanto fu necessario per preparare i cibi; cosicchè, se l’equipaggio è di 120 uomini, ogni due giorni si può dispensare un quarto