Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/208

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
176

dell’acqua per l’incontro delle correnti, il di cui corso è opposto; egli non osservò queste fiamme che dopo aver passato il tropico del cancro verso il dodicesimo, il decimo e ottavo grado di latitudine settentrionale, propriamente in quella ragione ove incontrò delle terribili correnti1. Forster crede questo luccicare, per quanto esso mostrasi sulla superficie del mare, essere un fenomeno elettrico. Il movimento rapido della nave, dic’egli, produce un grande fregamento; ed anche il movimento dell’onde cagionato dal vento riscalda maggiormente l’acqua, che l’aria stessa; e siccome inoltre il corpo della nave è unto di resina, di pece e di catrame, ed è pieno di chiodi, e l’acqua essendo altronde un buon conduttore; cosi facilmente si comprende la possibilità del fenomeno elettrico. Buffon, dopo aver versato l’acqua marina in un vaso, osservò che fra tutt’i corpi dei quali egli si servi per produrre una fregagione, le sostanze metalliche produssero la maggior quantità di scin-

  1. Vedi le sue eccellenti Mémoires pour servir à l’histoire naturelle de Cayenne. Paris. 1778, 2 vol. in 2.