Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/307

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

275


piuttosto cominciando dalle nuvole, cui parvero essere quasichè innestati, fin al luogo ove attiravano l’acqua, apparirono essere assai curvi. Il più singolare fu, che il tubo della seconda tromba seguì la nuvola cacciata dal vento, alla quale era attaccato, senza staccarsi, e senza abbandonare il sito ove attirava l’acqua. Essa, passando dietro il tubo della prima colonna d’acqua, formò piuttosto, per qualche tempo, quasi una croce di s. Andrea. In principio tutti tre i tubi non oltrepassarono la grossezza di un dito, e solamente vicino alla nuvola ebbero una periferia maggiore; ma poi il tubo della prima colonna si aumentò considerabilmente. Delle due altre nulla di più potei osservare; poichè la prima, dopo essere nata, non durò maggior tempo di quella che avevamo veduto poco prima verso il nord: la seconda verso la parte meridionale non durò più che un quarto d’ora; ma la prima che s’innalzò dalla parte meridionale, restò più tempo, e da questa avemmo da temere più che dalle altre. Il suo tubo a principio ebbe la grossezza di un dito, poi di un braccio, poco dopo di una gamba, e finalmente di un albero tale da potersi abbracciare da un uo-