Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/361

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

329


ne’ tempi che Mario disfece i Cimbri1; quello nei tempi di Lodovico il Pio, quando fu ripiena di fango l’imboccatura del Reno presso Ratwyk; quello del 1170 nel quale Utrecht fu inondato dall’acqua marina, talchè presso le mura della città si pescò l’Asella (Aeglefinus) colle reti grandi, mentre non si prende questo pesce che in alto mare; ed ancora le inondazioni del 1286 e 1334 le quali furono particolarmente terribili ed impetuose), la provincia di Nordholland fu trasformata in isola, come pure si formarono le isole Texel, Vlieland, Schelling ec. e tutta la terra che si trovò fra loro e l’arene di Enkhuysen, e di Takezyl fu inghiottita dalle onde. D’allora in poi questo seno, che ha per isbocco principale il Vlie, ovvero corrente di Vlie, ed il Texel, fu chiamato Zuiderzee. Continuamente vi si formano de’ bassi fondi, talchè se per lo passato l’Issel portò vascelli di 600 tonnellate, al presente è quasi secco, e l’imboccatura dei fiumi s’intasano sempre più, ed i seni si riempiono di sabbia. Le

  1. Horat. lib. 2. c. 3 n. 1.