Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/375

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

343


mare baltico, fatte dal Vescovo Browallius1, il quale fra le altre cose ci fa riflettere, che le quercie di cento e più anni dovrebbero essere cresciute sotto acqua, se questa diminuzione rapida avesse luogo. In seguito, parlando de’ cangiamenti generali che ha sofferto la terra, avremo occasione di esaminare le ragioni di tali questioni.

La poca salsedine del mare baltico, la quale spiegasi benissimo per la quantità dell’acqua che i fiumi vi scaricano, come anche per la sua posizione più alta di quella del mare del nord, sarà forse la cagione principale per cui esso è gelato più frequentemente di tutti gli altri mari grandi.

Nel 1269 il mare baltico era gelato dalla Gozia fino alla Svezia.

Nel 1306 il ghiaccio coprì per 14 settimane di continuo il mare baltico fra tutte le isole Danesi e Svedesi.

Nel 1323 fuvvi per settimane continue una strada di ghiaccio pei passaggeri a piedi ed a cavallo.

  1. Ricerche storiche e fisiche sopra la pretesa diminuzione dell’acqua e dell’ingrandimento della terra di D. Giov. Browallius. Stockolm. 1756. 8.