Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/383

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


nel Cattegat e le più ascose del baltico gelano. L'atmosfera intorno alel coste della Norvegia resta sempre piovosa e nuvolosa, mentre nelle regioni più meridionali, a Parigi ed a Vienna regna un freddo considerabile. I porti di Amsterdam, d'Amburgo, di Coppenhagen e di Lubecca gelano dieci volte, mentrechè quelli della Norvegia gelano una sola; fenomeno che in un secolo non accadde nè anche due o tre volte. Queste parti permettono l'accesso ai navigatori ed a' pescatori in tutto il tempo d'inverno. tutte le cale, i seni, e le curvature del mare sono coperte sì rare volte di ghiaccio, che quivi durante l'inverno di fa la pesca più importante. Il mare nell'inverno è aperto come nell'estate, fuorchè in que' siti ove i torrenti corrono più nell.interno, verso Filefield, ed ove spira dalla terra un vento acuto ed asciutto dal nord-est. Senza questa temperatura placida in tempo d'inverno, le coste della Norvegia non sarebbero abitabili. Quasi tutti gli abitanti della Norvegia passano i mesi di gennajo e di febbrajo sul mare aperto per pescare e salare le arinche ed i merluzzi cacciati verso terra dalle balene, o quando essi si dirigono verso l'alto