Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/45

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

13


tale, e guadagnano una mezza giornata, e gli Spagnuoli arrivano alle seconde per l‘occidente, e perdono giustamente tanto quanto gli Olandesi guadagnano; di modo che la differenza importa una giornata.

Noi vediamo alcune stelle quando siamo sulla parte meridionale della terra, ed altre quando siamo sulla parte settentrionale: ciò non potrebbe aver luogo, se la terra fosse piana; ma siccome è sferica, le stelle settentrionali, per chi viaggia verso mezzogiorno, si abbassano verso l’orizzonte, e quelle del mezzogiorno montano su lo zenit, e così all’opposto; questo accade sì esattamente, che, per esempio, dall’altezza del polo settentrionale in un paese si può misurare precisamente la distanza di esso dall’equatore; come anche, per mezzo della differenza fra l’altezza polare di due paesi, si può determinare la loro situazione più meridionale o settentrionale. Così a Koenigsberg monta l’altezza polare a 54°, 153'; a Berlino solamente a 52°, 31'; dunque Berlino è posto 2 gradi 12 minuti più vicino all’equatore, e Koenigsberg ha tanto di più di latitudine settentrionale. Quanto più ci avanziamo verso il mezzo giorno, tanto più il polo si abbassa: a Pari-