Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/94

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
62


VII.

Dell’eclittica, delle zone, delle stagioni ec.


L’orbita della terra è una figura ovale o, per dir meglio, elittica, che la medesima descrive intorno al sole quasi nella distanza di 19 milioni di miglia. La terra, che corre per la medesima, si avvicina al sole in modo, che essa nella minima distanza, cioè quando regna l’inverno nella nostra parte settentrionale, resta da esso lontana per 19’786020 miglia, mentre poi nella state nostra si allontana da esso per 20’ 460980 miglia , ciò ch’è la massima sua distanza dal sole. Quindi ai 20 e 21 di dicembre il diametro del sole ci sembra maggiore, ed ai 20 e 21 di giugno, minore. L’estensione dell’elisse importa 121' 504240 miglia, la quale percorresi dalla terra in 365 giorni, 5 ore e 48" 016 di tempo, in guisa che cammina in ciascun secondo per tre miglia e due terzi. Una tale orbita, che a noi sembra che il sole percorra sotto la vota volta celeste nello spazio d’un anno, la chiamiamo eclitica. In questo gran giro, il di cui diametro im-