Pagina:L'Effigie di Roma.djvu/47

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

effigie di roma 47

distinto. La sola testa che si ripeta due volte in questa serie dei nominali più antichi è quella posta sul nominale di mezzo la testa galeata di Minerva. E s’intende che le altre teste non potevano tanto facilmente prestarsi a notare diversi nominali quanto quella galeata, perchè non tutti i Romani avrebbero conosciuto più forme diverse del petaso o della pelle del leone, ma tutti seppero distinguere le forme diverse dell’elmo. L’elmo del triente è corinzio, quello dell’uncia attico, in modo che la forma dell’elmo corrisponde alla grandezza del nominale. Imperciocchè l’elmo attico essendo il più stretto si trova sul nominale più piccolo, ma l’elmo corinzio il quale spinto indietro occupa più spazio è nota del triente. Una testa galeata poi si trova anche sugli aversi di quei rari nominali che sono moltiplicazioni dell’asse fusi in rame, cioè decussis, trepondius, duepondius20. Sul duepondius si ripete l’elmo corinzio ma nei due nominali più grandi si è fatto uso di un terzo elmo. È quello che, rassomigliando un po’ alla così detta beretta frigia, ha una cresta guarnita di punte che finisce in testa d’uccello. Sull’unico decussis che esista questo ornamento è bene conservato, e si vede distintamente pure nel migliore disegno, che ne abbiamo nell’Aes grave, tav. I, 1 gli esemplari del trepondius, che ho potuto osservare a Roma, sono logori in quella parte (si vd. però 1. 1., tav. I, 2, 1), ma possiamo giudicare sicuramente su quelle particolarità, perché vediamo ancora i modelli che hanno servito per quel tipo. Imperciocchè non solo due assi delle serie del cosidetto aes grave del Lazio, ma pure tutti-, i nominali più grandi dell’asse che esistono in quelle serie fanno vedere la medesima testa vd, 1, 1, tav, I, 4, 5, 8, ed è bene aggiungere che io non conosco soltanto il duepondius della serie della rota con questa testa, ma che per la cortesia del cav. C. L. Visconti mi fa, dato di osservare anche il trepondius analogo inedito del medagliere vaticano. Molti di questi pezzi