Pagina:L'Utopia e La città del Sole.djvu/134

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
110 la citta' del sole.

scurata la generazione non si può dopo coll'arte acquistare l’armonia dei diversi elementi dell’organismo, causa di tutte le virtù, e che gli uomini i quali nascendo hanno sortito cattiva organizzazione, operano il bene unicamente pel timore della legge e di Dio, cessato il quale, od in segreto o pubblicamente, guastano la repubblica. Laonde devesi adoperare ogni diligenza nel ministerio della generazione e riflettere ai veri meriti naturali, non alle doti od alle nobiltà fittizie, e di menzognera specie. Se una donna non viene fecondata dall’uomo destinatole è confidata ad altri; se infine scopresi sterile diventa comune, ma le si niega l’onore di assidersi fra le matrone nell’assemblea della generazione, nel tempio, ed alla mensa, e questo fanno onde a cagione di lussuria non si procaccino coll’arte la sterilità. Quelle che concepirono, vengono per quindici giorni esentate da ogni fatica. Cominciano poscia lavori facili onde fortifichino la prole, ed apranle i meati della nutrizione, e dipoi si rinvigoriscono con sempre crescente esercizio. I medici poi non permettono loro che cibi proficui. Dopo il parto esse medesime allattano ed assistono il neonato in case comuni, a questo uopo appositamente preparate. Per due e più anni secondo le prescrizioni del Fisico sono allattati i bambini. Dipoi se femmina si consegna alle maestre, ed ai maestri se maschio. Ed allora cominciano quasi per divertimento ad imparare gli alfabeti, a spiegare i dipinti, ad esercitarsi alla corsa, alla lotta, quindi a studiare le storie esposte dalle pitture, e le differenti lingue, e sino all’anno sesto portano una veste elegante ed a molti colori. Dopo questa età danno principio allo studio delle scienze naturali, indi ad altro, secondo sembra opportuno ai maestri. Per ultime riserbansi le scienze meccaniche. Ma i fanciulli tardi d'ingegno si spediscono in campagna, e qualora alcuni diano prove di aver fatto sufficienti progressi si riammettono nella città. Ma la maggior parte d’essi, essendo nati sotto la medesima costellazione, riescono consimili a’ contem-