Pagina:L'edera (dramma).djvu/107

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Paulu

c. s.

Speriamo che non avvenga!... Ora, poi, basta.... È tempo di andar al riposo.

Annesa.

Aspetta!... Anch’io devo dirti una cosa....

esitante, si passa le mani sul viso.


Ah, ecco!... Non voglio che tu parli del nostro matrimonio.... nè a tua madre... nè a nessuno.

Paulu

amaramente.

Hai paura di Gantine?

Annesa

alza le spalle per negare.

A tua madre dirai soltanto che mi lasci venire con te come serva, perchè tu non potresti vivere solo lassù... Dopo, se occorrerà... ci sposeremo.... Io non lo pretendo, sai!... A me basta che tu non mi abbandoni... Se Dio esiste, ci perdonerà!

prendendolo per un braccio e stringendoglielo forte.


Voglio che tu mi porti con te.... Me lo hai promesso, Paulu!


— 97 —