Pagina:L'edera (dramma).djvu/139

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

ziale di Paulu... proprio oggi... non possono produrre che l’ottima impressione di un indizio di tranquilla coscienza.

Paulu

con forza.

In questo modo, anche Annesa...?

Don Simone.

Noi di Annesa non dobbiamo curarci!... A noi, deve bastare sia evidente la nostra innocenza!

Prete Virdis.

Ah, voi vi figurate che la giustizia non vorrà approfondire se la serva non abbia ucciso l’ospite dei suoi padroni, istigata dai medesimi... o con la complicità di uno almeno di essi.... e nel loro interesse?... Eh, cari miei!... Se Zua risulta morto di morte violenta... siete fritti!

Don Simone.

Si direbbe quasi che lo desideriate!

Prete Virdis

alzandosi, indignato.

Io?!... Io che, in previdenza, mi sono già inteso con un avvocato di Nuoro, che pagherò di mia tasca, per difendervi, se vi arresteranno?... Io che, come fidecommissario di zio Zua,


— 129 —