Pagina:L'edera (dramma).djvu/158

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Prete Virdis

con dolcezza.

Annesa, il Signore dice a chi è caduto: «Rialzati e bada di non ricadere!»... Egli dice a te: «Sollevati, e non peccare mai più!»

Annesa

giungendo le mani.

Mai più!... Mai più!...

cade in ginocchio e piange.

Prete Virdis.

Brava!... Brava!

La rialza.

Annesa.

Se sarò condannata....

Prete Virdis.

Per ora, pensa all’anima tua.... e taci!... Può darsi che l’omicidio non abbia lasciato traccia... e allora i Decherchi sarebbero assolti... e tu, forse, condannata.... soltanto per negligenza.... a una pena non grave.

Annesa.

Qualunque pena, mio Dio!, purchè essi siano salvi!


— 148 —