Pagina:L'edera (dramma).djvu/27

Da Wikisource.


Annesa

contrariata.

Sento un cavallo, io!... Ecco un ospite, donna Rachele!

Donna Rachele

facendosi il segno della croce.

Dio sia lodato!... Metti un’altra posata, Annesa!

esce, correndo, per un istante, dalla sinistra.


Zio Zua

sempre tra i denti.

Così si sono rovinati!

Donna Rachele

tornando, con allegrezza.

È Salvatore Spanu... l’amico di Paulu!... Annesa, corri ad aprire il portone!

Annesa

avviandosi verso la cucina.

E il cavallo.... dove lo mettiamo?... Il tetto della stalla è rovinato.... Che dirà l’ospite, vedendolo?

Donna Rachele.

Digli che la stalla è ingombra di sacchi di paglia... e lega il cavallo nel cortile.

Annesa esce dalla parte della cucina.



— 17 —