Pagina:La Cicceide legittima.djvu/13

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
6

La nascita di D. Ciccio seguita nell’anno 1632.

x.

POrtò certo moderno Anotomista
 L’anno mille seicento, e trentadoi
     Una bizzarra opinion, che poi
     4Lodar da molti, e seguitar fu vista.
Ei dicea, che la femmina è provista
     Di Testicoli anch’essa al par di noi,
     Con questa sol diversità, che i suoi
     8Sta nell’interno, e quei del maschio in vista.
Or quando altri parea, che dubitasse
     Del detto di costui, nè per ancora
     11Argomento s’udia, che ’l dimostrasse,
Nacque D. Ciccio, e comprovossi all’ora,
     Mentre dal sen materno un se n’estrasse,
     14E visibile a tutti apparve fuora.


Nel medesimo soggetto della nascita di D. Ciccio.

xi.

QUando nacque D. Ciccio in più d’un lato
 Molti veduti fur prodigj, e segni.
     Onde affermar gli Aruspici, che nato
     4Fosse il maggior de’ più sublimi ingegni,
Febo per dimostrar che fra più degni
     Poeti esser dovea connumerato,
     Quei del suo sacro allor frutti sorbegni
     8Li cangiò tosto in zucchero formato.
Alzarsi Astrea su vista infra le Sfere
     Dall’alta là giudicial sua Scranna,
     11Quasi D. Ciccio avessevi a sedere,
E trasformata fecesi vedere
     La stellata Corona d’Arianna,
     14Quasi per sostenerlo in un bracchiere.