Pagina:La Donna e il suo nuovo cammino.pdf/113

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Signore e Signori,

Chiunque abbia sentito, come certo saranno stati molti a sentirlo, che il maggior effetto di questa guerra mondiale è stato di intensificare in noi tutti il senso della realtà, non proverà certo maraviglia se io mi permetto di affermare che anche quel rapporto che sta alla base di tutta la vita sociale, il rapporto fra l’uo­mo e la donna, porterà anch’esso l’impronta di questa nuova e maggiore realtà nell’età che sta per sorgere. Nei termini limitati di una sola conferenza non sarebbe possibile, si intende, di trattare tutti i cambiamenti che questa specialissima guerra va portando dovunque nei rapporti fra i sessi — nel campo politico e professionale non meno che in quello della famiglia. Nolens volens, tutto si cambia, tanto che chi vuol oggi parlare su questo tema non ha, si può dire, che l’imbarazzo della scelta. Come scegliere fra una tale massa di fatti? Dove tutto si connette, come escludere un qualunque aspetto della questione senza togliere serietà allo studio che vogliamo fare di un altro aspetto? Alle prese con queste difficoltà, mi sono detta che parlando oggi avrei procurato di presentare un quadro completo