Pagina:La Donna e il suo nuovo cammino.pdf/178

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
168 antonia nitti persico

Gli orfani devono considerarsi alla stregua dei nostri figliuoli: e quello che noi pensiamo di fare per essi, dobbiamo poter fare per i figli degli eroi oscuri che ci assicurarono la libertà, nel nome caro della Patria.

Forse chissà! i morti caduti sul campo dell’onore, lasciandoci la cura dei loro bambini, ci obbligheranno a risolvere molti problemi relativi all’assistenza all’infanzia. La generazione nuova, concepita in un periodo di eccitazione, merita riguardi speciali e attenzione particolare.

Richiamo le donne in genere allo studio e all’interesse di tutto quanto riguardi l’assistenza al bambino.

Una speciale Commissione studia presentemente per preparare il progetto di legge delle assicurazioni sociali obbligatorie, includendo l’assicurazione materna nelle assicurazioni malattia. Questo suggerisce il dovere a tutte le madri di esporre sotto ogni forma le proprie idee perchè, sia pure abbinando all’assicurazione malattia l’assicurazione materna, sia a questa conservata la più larga autonomia e, mediante ogni forma di provvidenza e di assistenza, sia assistito il bambino nei primi mesi di vita, e sia insieme riconosciuta alla maternità l’importanza di altissima funzione sociale.

A questi criteri è stato ispirato un voto della Cassa libera di Maternità di Milano, che dovrebbe necessariamente essere seguito da tutte le Casse libere di Maternità del Regno.

Non c’è niente che riguardi l’infanzia che deva lasciarci indifferenti. Quando carezzo i miei bambini e me li vedo intorno sani e prosperi, ho uno stringimento al cuore pensando a tanti bimbi straziati nel corpo e nell’anima per mancanza di cure e di assistenza.