Pagina:La Sacra Bibbia (Diodati 1885).djvu/297

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Uomini prodi di Davide. 2 SAMUELE, 24. Censimento del popolo.

9  E, dopo lui, era Eleazaro, figliuolo di Dodo, figliuolo di Ahohi. Costui era fra i tre prodi ch’erano con Davide, allora che sfidarono i Filistei, che si erano quivi adunati in battaglia, e che gl’Israeliti si ritrassero.

10  Costui si levò, e percosse i Filistei, finchè la sua mano fu stanca, e restò attaccata alla spada. E il Signore diede una gran vittoria in quel dì; e il popolo ritornò dietro a Eleazaro, solo per ispogliare.

11  E, dopo lui, Samma, figliuolo di Aghe, Hararita. Essendosi i Filistei adunati in uno stuolo1, in un luogo dove era un campo pieno di lenti, ed essendosi il popolo messo in fuga d’innanzi a’ Filistei;

12  Costui si presentò in mezzo del campo, e lo riscosse, e percosse i Filistei. E il Signore diede una gran vittoria.

13  Ora questi tre capi de’ colonnelli vennero a Davide, al tempo della ricolta, nella spelonca di Adullam2. Ed allora lo stuolo de’ Filistei era accampato nella valle de’ Rafei.

14  E Davide era allora nella fortezza; ed in quel tempo i Filistei aveano guernigione in Bet-lehem.

15  E Davide fu mosso di desiderio, e disse: Chi mi darà da bere dell’acqua della cisterna di Bet-lehem, ch’è alla porta?

16  E que' tre prodi penetrarono nel campo de’ Filistei, e attinsero dell’acqua dalla cisterna di Bet-lehem, ch’è alla porta; e la portarono, e la presentarono a Davide; ma egli non volle berne, anzi la sparse al Signore,

17  E disse: Togli da me, Signore, che io faccia questo; berrei io il sangue di questi uomini che sono andati al rischio della lor vita? E non volle ber quell’acqua. Queste cose fecero que' tre prodi.

18  Abisai anch’esso, fratello di Ioab, figliuolo di Seruia, era capo fra altri tre. Costui eziandío vibrò la sua lancia contro a trecent’uomini, e li uccise; onde egli acquistò fama fra que’ tre;

19  Fra i quali certo egli fu il più illustre, e fu lor capo; ma non pervenne a quegli altri tre.

20  Poi vi era Benaia, figliuolo di Ioiada, figliuol d’un uomo valoroso; il qual Benaia fece di gran prodezze, ed era da Cabseel. Costui percosse i due Ariel di Moab; discese ancora, e percosse un leone in mezzo di una fossa, al tempo della neve.

21  Egli percosse ancora un uomo Egizio, ch’era ragguardevole, ed avea in mano una lancia; ma Benaia discese contro a lui con un bastone, e gli strappò la lancia di mano, e l’uccise con la sua propria lancia.

22  Queste cose fece Benaia, figliuolo di Ioiada, e fu famoso fra quei tre prodi.

23  Egli fu illustre sopra i trenta; ma pure non pervenne a que’ tre. E Davide lo costituì sopra la gente ch’egli avea del continuo a suo comando3.

24  Poi vi era Asael, fratello di Ioab, ch’era sopra questi trenta, cioè: Elhanaan, figliuolo di Dodo, da Bet-lehem;

25  Samma Harodita, Elica Harodita;

26  Heles Paltita; Ira, figliuolo d’Icches, Tecoita;

27  Abiezer Anatotita, Mebunnai Husatita;

28  Salmon Ahohita, Maharai Netofatita;

29  Heleb, figliuolo di Baana, Netofatita; Ittai, figliuolo di Ribai, da Ghibea de’ figliuoli di Beniamino;

30  Benaia Piratonita, Hiddai dalle valli di Gaas;

31  Abi-albon Arbatita, Azmavet Barhumita;

32  Elihaba Saalbonita, Gionatan de’ figliuoli di Iasen;

33  Samma Hararita; Ahiam figliuolo di Sarar, Ararita;

34  Elifelet, figliuolo di Ahasbai, figliuolo di un Maacatita; Eliam, figliuolo di Ahitofel, Ghilonita;

35  Hesrai Carmelita, Parai Arbita;

36  Igheal, figliuolo di Natan, da Soba; Bani Gadita;

37  Selec Ammonita; Naarai Beerotita, il quale portava le armi di Ioab, figliuolo di Seruia;

38  Ira Itrita, Gareb Itrita;

39  Uria Hitteo4; in tutto trentasette.


Censimento del popolo―Peste in Israele.

24  OR l’ira del Signore si accese di nuovo contro ad Israele; ed egli incitò Davide contro ad essi5, dicendo: Va’, annovera Israele e Giuda6.

2  E il re disse a Ioab, capo dell’esercito ch’era appresso di lui: Or va’ attorno per tutte le tribù d’Israele, da Dan fino in Beerseba, e annoverate il popolo, acciocchè io ne sappia il numero7.

3  E Ioab disse al re: Il Signore Iddio tuo accresca il popolo per cento cotanti, e faccia che gli occhi del re, mio signore, il veggano. E perchè vuole questa cosa il re, mio signore?

4  Ma la parola del re prevalse a Ioab, ed a’ capi dell’esercito. Laonde Ioab, ed i capi dell’esercito ch’erano davanti al re, si partirono per annoverare il popolo d’Israele.

5  E passarono il Giordano, e si accamparono in Aroer, a man destra della città che è in mezzo del torrente di Gad, ed appresso di Iazer;

6  Poi vennero in Galaad, e nel paese

  1. 1 Cron. 11. 13, ecc.
  2. 1 Sam. 22. 1, ecc.
  3. 2 Sam. 8. 18; 20. 23
  4. 2 Sam. 11. 3, 6, ecc.
  5. 1 Cron. 21. 1, ecc. Giac. 1. 13, 14.
  6. 1 Cron. 27. 23, 24.
  7. Ger. 17. 5.

289