Pagina:La Sacra Bibbia (Diodati 1885).djvu/312

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Grandezza di Salomone, 1 RE, 11. Idolatria di Salomone
metà; tu sopravanzi in sapienza ed in eccellenza la fama che io ne avea intesa.

8  Beati gli uomini tuoi; beati questi tuoi servitori, che stanno del continuo davanti a te, che odono la tua sapienza.

9  Sia benedetto il Signore Iddio tuo, il quale ti ha gradito, per metterti sopra il trono d’Israele, per l’amor che il Signore porta in eterno ad Israele; e ti ha costituito re, per far ragione e giustizia.

10  Poi ella donò al re1 centoventi talenti d’oro, e gran quantità d’aromati, e di pietre preziose. Mai più non vennero cotali aromati, in gran quantità, come la regina di Seba ne donò al re Salomone.

11  (Il navilio di Hiram, che portava d’Ofir dell’oro, portò anche d’Ofir del legno d’Almugghim, in gran quantità, e delle pietre preziose;

12  ed il re fece di quel legno d’Almugghim delle sponde alla Casa del Signore, ed alla casa reale, e delle cetere, e de’ salteri per li cantori; tal legno d’Almugghim non era mai più venuto, e mai più, fino a quel giorno, non era stato veduto.)

13  Il re Salomone altresì donò alla regina di Seba tutto ciò ch’ella ebbe a grado, e che gli chiese; oltre a quello che le donò secondo il poter del re. Poi ella si rimise in cammino; e, co’ suoi servitori, se ne andò al suo paese.

Ricchezze, magnificenza e gloria di Salomone.

14  ORA il peso dell’oro, che veniva ogni anno a Salomone, era di seicensessantasei talenti d’oro;

15  oltre a quello che traeva da’ gabellieri, e dal traffico de’ mercatanti di spezierie, e da tutti i re dell’Arabia2, e da’ principali signori del paese.

16  Onde il re Salomone fece fare dugento pavesi d’oro battuto, in ciascuno de’ quali impiegò seicento sicli d’oro;

17  e trecento scudi d’oro battuto, in ciascuno de’ quali impiegò tre mine d’oro. E il re li mise nella casa del bosco del Libano.

18  Il re fece, oltre a ciò, un gran trono d’avorio3, il quale egli coperse d’oro fino.

19  Quel trono avea sei gradi, e la parte disopra di esso era rotonda di dietro, e nel luogo del seggio v’erano degli appoggiatoi, di qua e di là, e due leoni erano posti presso di quegli appoggiatoi.

20  V’erano eziandio dodici leoni, posti quivi sopra i sei gradi, di qua e di là. Niun tale trono fu giammai fatto in alcun regno.

21  E tutti i vasellamenti della credenza del re Salomone erano d’oro; parimente tutti i vasellamenti della casa del Bosco del Libano erano d’oro fino; nulla era

d’argento; l’argento non era in alcuna stima al tempo di Salomone.

22  Perciocchè il re avea il navilio di Tarsis nel mare, insieme col navilio di Hiram. Il navilio di Tarsis veniva di tre in tre anni una volta, portando oro ed argento, avorio, e scimmie, e pappagalli.

23  Così il re Salomone fu, in ricchezze ed in sapienza, il più grande di tutti i re della terra4.

24  E tutta la terra ricercava di veder Salomone, per intender la sua sapienza, la quale Iddio gli avea messa nel cuore.

25  E ciascuno gli portava anno per anno il suo presente, vasellamenti d’oro, e vasellamenti d’argento, e vestimenti, ed arme, ed aromati, e cavalli, e muli.

26  E Salomone adunò carri e cavalieri; ed ebbe mille quattrocento carri, e dodicimila cavalieri, i quali egli stanziò per le città ordinate per li carri, ed appresso di sè in Gerusalemme.

27  Ed il re fece che l’argento era in Gerusalemme in quantità come le pietre; ed i cedri come i sicomori che son per la campagna.

28  Ora, quant’è alla tratta de’ cavalli, e del filo che Salomone avea di Egitto, i fattori del re prendevano il filo a certo prezzo.

29  E due coppie di cavalli erano comperate e tratte fuor di Egitto per seicento sicli d’argento, e ciascun cavallo per cencinquanta. Così, per le mani di que’ fattori, se ne traeva fuori per tutti i re degli Hittei, e per i re della Siria.


Salomone sedotto alla idolatria-Sdegno del Signore contro a lui

11  ORA il re Salomone amò, oltre alla figliuola di Faraone, molte donne5 straniere, Moabite, Ammonite, Idumee, Sidonie, Hittee,

2  delle nazioni delle quali il Signore avea detto a’ figliuoli di Israele: Non entrate da esse, ed esse non entrino da voi6; per certo esse faranno rivolgere il cuor vostro dietro ai loro dii; a quelle si congiunse Salomone per amore.

3  Ed ebbe settecento donne principesse, e trecento concubine; e le sue donne sviarono il suo cuore.

4  Al tempo della sua vecchiezza avvenne che le sue donne sviarono il suo cuore dietro ad altri dii7; ed il suo cuore non fu intiero inverso il Signore Iddio suo8, come era stato il cuor di Davide, suo padre.

5  E Salomone andò dietro ad Astoret, dio de’ Sidonii; e dietro a Milcom, abbominazione degli Ammoniti.

6  Così Salomone fece ciò che dispiace al Signore; e non seguitò il Signore appieno, come avea fatto Davide, suo padre.


  1. Sal. 72. 10,15
  2. 2 Cron. 9. 14
  3. 2 Cron. 9. 17, ecc.
  4. 1 Re. 3. 12,13
  5. Deut. 17. 17
  6. Es. 34. 15,16 Deut. 7. 3,4
  7. Neem. 13. 26
  8. 1 Re. 8. 61

304