Pagina:La Sacra Bibbia (Diodati 1885).djvu/794

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Il ritorno di Cristo. S. MATTEO, 25. I due servitori; le vergini;
il suo splendore, e le stelle caderanno dal cielo, e le potenze de’ cieli saranno scrollate.

30  E allora apparirà il segno del Figliuol dell’uomo, nel cielo; allora ancora tutte le nazioni della terra faran cordoglio, e vedranno il Figliuol dell’uomo venir sopra le nuvole del cielo, con potenza, e gran gloria1.

31  Ed egli manderà i suoi angeli, con tromba, e gran grido; ed essi raccoglieranno i suoi eletti da’ quattro venti, dall’un de’ capi del cielo infino all’altro2.

32  Ora, imparate dal fico questa similitudine: Quando già i suoi rami sono in succhio, e le frondi germogliano, voi sapete che la state è vicina;

33  Così ancora voi, quando avrete vedute tutte queste cose, sappiate ch’egli è vicino, in su la porta.

34  Io vi dico in verità, che questa età non passerà, finchè tutte queste cose non sieno avvenute3.

35  Il cielo e la terra trapasseranno, ma le mie parole non trapasseranno.

Il sermone profetico (seguito): la vigilanza raccomandata.

36  Ma quant’è a quel giorno, e a quell’ora, niuno la sa, non pur gli angeli de’ cieli; ma il mio Padre solo4.

37  Ora, come erano i giorni di Noè, così ancora sarà la venuta del Figliuol dell’uomo5.

38  Perciocchè, siccome gli uomini erano, a’ dì che furono avanti il diluvio, mangiando, e bevendo, prendendo, e dando mogli, sino al giorno che Noè entrò nell’arca;

39  E non si avvidero di nulla, finchè venne il diluvio e li portò tutti via; così ancora sarà la venuta del Figliuol dell’uomo.

40  Allora due saranno nella campagna; l’uno sarà preso, e l’altro lasciato.

41  Due donne macineranno nel mulino; l’una sarà presa, e l’altra lasciata6.

42  Vegliate adunque, perciocchè voi non sapete a qual’ora il vostro Signore verrà.

43  Ma sappiate ciò, che se il padre di famiglia sapesse a qual vigilia della notte il ladro deve venire, egli veglierebbe, e non lascerebbe sconficcar la sua casa7.

44  Perciò, voi ancora siate presti; perciocchè, nell’ora che non pensate, il Figliuol dell’uomo verrà.

Il sermone profetico (seguito): parabola de’ due servitori.

(Luc. 12. 4248.)

45  Quale è pur quel servitor leale, ed avveduto, il quale il suo signore abbia
costituito sopra i suoi famigliari, per dar loro il nutrimento al suo tempo?

46  Beato quel servitore, il quale il suo signore, quando egli verrà, troverà facendo così.

47  Io vi dico in verità, ch’egli lo costituirà sopra tutti i suoi beni.

48  Ma, se quel servitore, essendo malvagio, dice nel cuor suo: Il mio signore mette indugio a venire;

49  E prende a battere i suoi conservi, e a mangiare, ed a bere con gli ubbriachi;

50  Il signor di quel servitore verrà, nel giorno ch’egli non l’aspetta, e nell’ora ch’egli non sa;

51  E lo riciderà, e metterà la sua parte con gl’ipocriti. Ivi sarà il pianto, e lo stridor de’ denti.

Il sermone profetico (seguito): parabola delle dieci vergini.

25  ALLORA il regno de’ cieli sarà simile a dieci vergini, le quali, prese le lor lampane, uscirono fuori incontro allo sposo.

2  Or cinque d’esse erano avvedute, e cinque pazze8.

3  Le pazze, prendendo le lor lampane, non aveano preso seco dell’olio;

4  Ma le avvedute aveano, insieme con le lor lampane, preso seco dell’olio ne’ loro vasi.

5  Ora, tardando lo sposo, tutte divennero sonnacchiose, e si addormentarono9.

6  E in su la mezza notte si fece un grido: Ecco, lo sposo viene, uscitegli incontro.

7  Allora tutte quelle vergini si destarono, ed acconciarono le lor lampane10.

8  E le pazze dissero alle avvedute: Dateci dell’olio vostro, perciocchè le nostre lampane si spengono.

9  Ma le avvedute risposero, e dissero: Noi nol faremo; chè talora non ve ne sia assai per noi, e per voi; andate più tosto a coloro che lo vendono, e compratene.

10  Ora, mentre quelle andavano a comprarne, venne lo sposo; e quelle ch’erano apparecchiate entrarono con lui nelle nozze; e la porta fu serrata11.

11  Poi appresso, vennero anche le altre vergini, dicendo: Signore, Signore, aprici.

12  Ma egli, rispondendo, disse; Io vi dico in verità, che io non vi conosco12.

13  Vegliate adunque, conciossiachè non sappiate nè il giorno, nè l’ora, che il Figliuol dell’uomo verrà.

Il sermone profetico (seguito): parabola de’ talenti.

(Luc. 19. 1127.)

14  Perciocchè egli è come un uomo, il quale, andando fuori in viaggio, chiamò



  1. Apoc. 1. 7.
  2. 1 Cor. 15. 52. 1 Tess. 4. 16.
  3. Mat. 16. 28.
  4. Fat. 1. 7. 1 Tess. 5. 1, 2.
  5. Luc. 17. 26, ecc.
  6. Luc. 17. 34, ecc.
  7. Luc. 12. 39, 40.
  8. Mat. 13. 47.
  9. 1 Tess. 5. 6.
  10. Luc. 12. 35.
  11. Luc. 13. 25.
  12. Mat. 7. 21, ecc.

786