Pagina:La Sacra Bibbia (Diodati 1885).djvu/793

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


32 

Voi ancora empiete pur la misura de’ vostri padri. 

33  Serpenti, progenie di vipere! come fuggirete dal giudizio della geenna?

34  Perciò, ecco, io vi mando de’ profeti, e de’ savi, e degli Scribi; e di loro ne ucciderete e crocifiggerete alcuni, altri ne flagellerete nelle vostre raunanze, e li perseguiterete di città in città.

35  Acciocchè vi venga addosso tutto il sangue giusto sparso in terra, dal sangue del giusto Abele, infino al sangue di Zaccaria, figliuol di Barachia, il qual voi uccideste fra il tempio e l’altare.

36  Io vi dico in verità, che tutte queste cose verranno sopra questa generazione.

37  Gerusalemme, Gerusalemme, che uccidi i profeti, e lapidi coloro che ti son mandati! quante volte ho voluto raccogliere i tuoi figliuoli, nella maniera che la gallina raccoglie i suoi pulcini sotto le ale, e voi non avete voluto!

38  Ecco, la vostra casa vi è lasciata deserta.

39  Perciocchè io vi dico, che da ora innanzi voi non mi vedrete, finchè diciate: Benedetto colui che viene nel nome del Signore.

24  E GESÙ, essendo uscito, se ne andava fuor del tempio; e i discepoli gli si accostarono, per mostrargli gli edifici del tempio.

2  Ma Gesù disse loro: Non vedete voi tutte queste cose? Io vi dico in verità, che non sarà qui lasciata pietra sopra pietra che non sia diroccata.

3  Poi, essendosi egli posto a sedere sopra il monte degli Ulivi, i discepoli gli si accostarono da parte, dicendo: Dicci, quando avverranno queste cose? e qual sarà il segno della tua venuta, e della fin del mondo?

4  E Gesù, rispondendo, disse loro: Guardatevi che niun vi seduca.

5  Perciocchè molti verranno sotto il mio nome, dicendo: Io sono il Cristo; e ne sedurranno molti.

6  Or voi udirete guerre, e romori di guerre; guardatevi, non vi turbate; perciocchè conviene che tutte queste cose avvengano; ma non sarà ancor la fine.

7  Perciocchè una gente si leverà contro all’altra; ed un regno contro all’altro; e vi saranno pestilenze, e fami, e tremoti in ogni luogo.

8  Ma tutte queste cose saranno sol principio di dolori.

9  Allora vi metteranno nelle mani altrui, per essere afflitti, e vi uccideranno; e sarete odiati da tutte le genti per lo mio nome.

10  Ed allora molti si scandalezzeranno, e si tradiranno, e odieranno l’un l’altro.

11  E molti falsi profeti sorgeranno, e ne sedurranno molti.

12  E perciocchè l’iniquità sarà moltiplicata, la carità di molti si raffredderà.

13  Ma chi sarà perseverato infino al fine sarà salvato.

14  E questo evangelo del regno sarà predicato in tutto il mondo, in testimonianza a tutte le genti; ed allora verrà la fine.

15  QUANDO adunque avrete veduta l’abominazione della desolazione, della quale ha parlato il profeta Daniele, posta nel luogo santo (chi legge pongavi mente);

16  allora coloro che saranno nella Giudea fuggansene sopra i monti.

17  Chi sarà sopra il tetto della casa non iscenda, per toglier cosa alcuna di casa sua.

18  E chi sarà nella campagna non torni addietro, per toglier la sua vesta.

19  Or guai alle gravide, ed a quelle che latteranno in que’ dì!

20  E pregate che la vostra fuga non sia di verno, nè in giorno di sabato;

21  perciocchè allora vi sarà grande afflizione, qual non fu giammai, dal principio del mondo infino ad ora; ed anche giammai più non sarà.

22  E se que’ giorni non fossero abbreviati, niuna carne scamperebbe; ma per gli eletti que’ giorni saranno abbreviati.

23  ALLORA, se alcuno vi dice: Ecco, il Cristo è qui, o là, nol crediate.

24  Perciocchè falsi cristi, e falsi profeti sorgeranno, e faranno gran segni, e miracoli; talchè sedurrebbero, se fosse possibile, eziandio gli eletti.

25  Ecco, io ve l’ho predetto. Se dunque vi dicono: Ecco, egli è nel deserto, non vi andate;

26  ecco, egli è nelle camerette segrete, nol crediate.

27  Perciocchè, siccome il lampo esce di Levante, ed apparisce fino in Ponente, tale ancora sarà la venuta del Figliuol dell’uomo.

28  Perciocchè dovunque sarà il carname, quivi si accoglieranno le aquile.

29  Ora, subito dopo l’afflizione di quei giorni, il sole scurerà, e la luna non darà il

« Mat. 3. 7. Luc. 11. 49-51. Fat. 7. 58, 59. 2 Cor. 11. 24. 25. Gen. 4. 8. 2 Cron. 24. 20, 21. Luc. i:i. :.4, 155. /Sal. 118. 26. Mat. 21. 9. 1 Re 9. 7. Ger. 26. 18. Mic. 3. 12.

«• 1 Giov. 4. 1. i Giov. 15. 20; 1(>. 2. 2 Tim. 1. J5 ; 4. 10, 16. Apoc. 2. 10. Dan. 9. 27.

Luc. 17. 2;i, 24. P Luc. 17. 37. Fat. 2. 19, 20.

785.