Pagina:La Valle Seriana.djvu/68

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 68 —


danze di morte (danza macabra) con figure alquanto più grandi del vero, che è il più stupendo lavoro di tal genere che si conosca nell’Italia settentrionale, per la semplicità dello stile e per la sua composizione che riesce preziosa per l’arte e per la storia dei costumi dei secoli XIV e XV.

Oltre i buoni fabbricati, tra cui molte case signorili, ha una bella piazza sulla quale sorge la torre del pubblico orologio, stato costruito nel secolo XVI dal Cav. Fanzago, oriundo di Clusone; è rimarchevole poi l’orologio, ingegnoso lavoro dello stesso Fanzago, perchè oltre alle ore, indica anche con simmetria astronomica le fasi della luna ed il passaggio del sole in ciascun segno dello Zodiaco.

Sotto di questo leggesi:

Sidera vix alii obscura ratione moveri:
Fansagus manibus, luminibusque probat

1583

Industria e commercio. — Prosperosa assai l’industria e il commercio. Fabbriche di tela, diverse manifatture di panni, concerie di pellami, tintorie, filatoi, ecc.

Ha poi oltre all’annua fiera importantissima, che si tiene il 24 giugno, frequentatissimi mercati settimanali al lunedì, a cui si concorre colle biade, specialmente dal Bresciano, coi bestiami dai paesi vicini, con manifatture di panni e lane da Val Gandino, dalle Valli di Scalve e di Bondione con attrezzi di ferro.

Scuole e beneficenza. — Asili infantili, tutte le classi elementari con classi bis, una Tecnica pareggiata alle Regie a cui è annessa una Scuola speciale di Commercio. Scuole serali di Disegno. Educandato femminile, un Convitto maschile. — Ospedale civile fondato nel 1812, Orfanotrofio per ricovero ed istruzione di orfani poveri. Un pio luogo elemosiniero, istituito fin dal 1500, che vi distribuisce doti ed elemosine ai poveri e concorre in parte alle spese della pubblica istruzione, tra cui havvi una pensione a tre giovani del Comune che compiono i loro studii di Arti Belle, dovuta dicesi, ad un antenato della famiglia Fanzago, prescelti gli individui