Pagina:La riforma dell'Alcorano.djvu/38

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
32

di punire con frutto i colpevoli. L’ultimo supplizio di rado sarà permesso, e se fia bisogno qualche volta, resterà il corpo del reo per più giorni esposto perchè serva di contegno ai vostri sudditi, e durante quel tempo si darà un pubblico contrassegno del rammarico universale della perdita forzata di un vivente, cioè nello stesso luogo del Supplizio verrà scolpito in un marmo il nome dell’infelice, ed il motivo del suo supplizio, ed i Genitori per tre giorni di seguito condurranno i loro Figliuoli, e li faranno scorrere attentamente la iscrizione, affine d’inspirare loro il dovuto orrore al delitto commesso. Nella esecuzione però dell’ultimo supplizio procederete con questa distinzione: non mai compassionerete il ricco, che impunemente commette il misfatto; com-