Pagina:La secchia rapita.djvu/31

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


la


SECCHIA RAPITA


CANTO SECONDO.

________


ARGOMENTO.


Mandano i Bolognesi ambasciatori
     Due volte a dimandar la Secchia invano:
     Onde con fieri ed ostinati cori
     4S’armano quinci e quindi il monte e ’l piano.
     Chiamano Giove a concilio i Dei minori.
     Contendono fra lor Marte e Vulcano:
     Venere si ritira e si diparte,
     8E ’n terra se ne vien con Bacco e Marte.

I.1


Già il quarto dì volgea che vincitori
     Dier la rotta ai Petroni i Gemignani;
     E per l’ira che ardea ne’ fieri cori,
     12Restavano anco i morti in preda ai cani:
     Quando in Modana entrar due ambasciatori
     Con pacifici aspetti e modi umani;
     E smontati al Monton col vetturino,
     16Chiesero all’oste s’egli avea buon vino.

II.


Indi un messo spedir per impetrare
     Che l’ordine ch’avean fosse ascoltato.
     Cominciò il campanaccio a dindonare,
     20E in un momento s’adunò il senato.
     Andar gli ambasciadori ad onorare
     Alessandro Fallopia e Gaspar Prato;
     E li condusser per diritta strada
     24Alla sala ove il duca or tien la biada.2