Pagina:La traviata.djvu/21

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

21

SCENA IX.


Galleria nel palazzo di Flora, riccamente addobbata e illuminata. Una porta nel fondo e due laterali. A destra più avanti un tavoliere, con quaato occorre pel giuoco; a sinistra, ricco tavolino con fiori e rinfreschi, varie sedie e un divano.


Flora, il Marchese, il Dottore, ed altri invitati entrano dalla sinistra discorrendo fra loro.


Flora Avrem lieta di maschere la notte;
N’è duce il viscontino...
Vïoletta ed Alfredo anco invitai...
Marchese La novità ignorate?..
Vïoletta e Germont sono disgiunti.
Dottore e Flora           Fia vero?..

Marchese                          Ella verrà qui col barone.
Dottore           Gli vidi jeri ancor!.. parean felici. (s’ode romore a destra)
Flora           Silenzio... Udite?...
Tutti (vanno verso la destra) Giungono gli amici.


SCENA X.


Detti e molte signore mascherate da Zingare, che entrano dalla destra.


Zingare                 Noi siamo zingarelle
Venute di lontano;
D’ognuno sulla mano
Leggiamo l’avvenir.
Se consultiam le stelle
Null’avvi a noi d’oscuro,
E i casi del futuro
Possiamo altrui predir.
I.                 Vediamo?... Voi signora
(prendono la mano a Flora e la osservano)
Rivali alquante avete...
II.                     Marchese, voi non siete (fanno lo stesso al Marchese)
Model di fedeltà.