Pagina:La traviata.djvu/8

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
8

Tutti                                                 Che avete?..
Violetta                                                                    Nulla,
Nulla.
Tutti Che mai v’arresta?..
Violetta                                 Usciamo... (fa qualche passo, ma è obbligata a nuovamente fermarsi e sedere) Oh Dio!..
Tutti Ancora!..
Alfredo             Voi soffrite!
Tutti                                   Oh ciel!.. ch’è questo!
Violetta È un tremito che provo... or là passate,
(indica l’altra stanza)
Tra poco anch’io sarò...
Tutti                                       Come bramate. (tutti passano all’altra sala, meno Alfredo che resta indietro.)


SCENA III.


Violetta, Alfredo, e Gastone a tempo.


Violetta (guardandosi allo specchio)
Oh qual pallor!.. (volgendosi si accorge d’Alfredo)
   Voi qui!...
Alfredo                                           Cessata è l’ansia,
Che vi turbò?
Violetta                       Sto meglio.
Alfredo                                           Ah in cotal guisa
V’ucciderete... aver v’è d’uopo cura
Dell’esser vostro...
Violetta                                 E lo potrei?
Alfredo                                                     Se mia
Foste, custode veglierei pe’ vostri
Soavi dì.
Violetta             Che dite?.. ha forse alcuno
Cura di me?
Alfredo                     Perchè nessuno al mondo (con fuoco)
V’ama...
Violetta            Nessun?..
Alfredo                            Tranne sol io.
Violetta                                                     Gli è vero!..
Sì grande amor dimenticato avea... (ridendo)
Alfredo Ridete!.. e in voi v’ha un core?...
Violetta Un cor?.. sì... forse... e a che lo richiedete?..