Pagina:Landi - Vita di Esopo, 1805.djvu/133

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

F A V O L E 119

dormentò sotto l’albero, che era cavato. Quando la notte cantando il Gallo come è suo costume, la Volpe l’udì, corsegli innanzi, e stando di sotto, lo pregava, che venisse a basso perchè lo voleva abbracciare per il suo bel cantare. Il Gallo le rispose, che destasse il Guardiano, che dormiva a piedi dell’albero. La Volpe lo chiamò, ed il Cane uscì subito fuora, e l’ammazzò.

Sentenza della favola.

Questa favola significa, che gli uomini prudenti mandano i nemici con astuzia a più forti.


Di un’Orso, ed un Leone. 36.


Un Leone, ed un Orso avendo ucciso insieme un Capriolo, combattevano poi tra loro, e si avevano date tante busse, che per troppo combattere s’erano stracciati, e giacevano distesi in terra. Una Volpe passando di là, quando egli vide giacer distesi, ed esser il Capriolo fra essi, entrando fra loro, glie lo rubò, e fuggì con esso. Ciò essi vedevano, ma non potendo seguitarla