Pagina:Landi - Vita di Esopo, 1805.djvu/163

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

F A V O L E 149

Padrone se ne rideva, disse: Ah noi altri sfortunati, come siamo solamente veduti, ci è gridato, e siamo perseguitati, e di questo il Padrone se ne ride.

Sentenza della favola.

La favola significa, che i malfattori sono conosciuti solamente alla vista.


Dell’Asino, e la Volpe. 92.


L’Asino, e la Volpe andando insieme a Caccia, s’abbatterono in un Leone, la Volpe vedendolo andò subito dinanzi al Leone, e disse, che se la voleva perdonare gli voleva dar in mano l’Asino: ed esso disse, ch’era contentò, e la Volpe menando l’Asino lo fece cadere in certi lacci. Il Leone vedendo, che l’Asino non poteva fuggire, prese la Volpe, e poi tornò all’Asino.

Sentenza della favola.

La favola dinota, che quelli, che tradiscono i lor compagni, spesse volte rovinino se medesimi.


Della Gallina, e la Rondinella. 93.

La Gallina trovate alcune Ove di Serpente le covò. Vedendo questo la Rondinel-