Pagina:Le avventure d'Alice nel paese della meraviglie.djvu/60

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
44 la casettina


e se l’avvicinò alle labbra. “Certo qualche cosa di meraviglioso mi accade ogni qual volta bevo o mangio,” disse fra sè; “vediamo dunque che cosa produrrà questo liquore. Spero che mi farà crescere di nuovo, perchè sono proprio stanca di vedermi così piccina!”

E così accadde, e molto più presto di quello che si aspettasse: pria che avesse bevuto la metà dell’ampolla sentì che il suo capo premeva contro la volta, e dovette smetter subito, perchè rischiava di rompersi la nuca. Immediatamente depose l’ampolla, dicendo, “Basta per ora — spero che non crescerò di più — ma così come sono non potrò uscire più dall’uscio — ah! magari, avessi bevuto meno!”

Oimè! era tardi il pentirsi! Andò crescendo, crescendo, e dovette inginocchiarsi, perchè non poteva più stare in piedi; e dopo un altro minuto, dovette sdraiarsi appoggiando un gomito all’uscio, e mettendo un braccio intorno al capo. E cresceva ancora; disperata, cacciò una mano fuori della finestra, ficcò un piede nel caminetto, e disse a sè