Pagina:Le dieci mascherate delle bufole mandate in Firenze il giorno di Carnovale l'anno 1565. Con la descrizzione di tutta la pompa delle maschere, e loro invenzioni, 1566.djvu/29

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

De-ll-e, J>yr.o*-E?$’ petto scoperto ineUajqpalparte appanna vno, fbttiliifi mo lido., eh e nonJaHana,uedere, l in- ( emido.I bxodoni delle maniche erano finti ccr u nichietti d’oro.cóbendonj.enearmper tue-.. to.con legami di bottoni d’orp.e uehchelacm gettano. Laccóciatura della tefta,era,conttec*, cie,& ornamenti uaghiffimi, cornea bella.grò* «uane fi richiedeva. I calzari..erano di uelluto,, turchino, ricamati con tela doro,e cammeidn > su la tela d’oro, dequali ne era scompartiti ancora per tutto il dolio, douefaceuaà proponto aldifegho. oAbito de Sacerdoti T E mafehere de sei sacerdoti Aruali,chedop, Lpo eli seeuiuano,erano con barbe, e capelli lunpi,& alquanto canuti. Lacconciatura della. teda era di tela pagonazza,e d’argento ricama* ta d’oro, con gioie, e bottoni medefunamente d’oro, con ghirlande di spighe di grano, adequali era auuolta una benda di biflo. tofana lopralespallevn mantellerto aufodi sacerdote, il qual era.di broccato arricciato turchino,sotijp di quello era vna toga, che dalla, banda di-, nanzi.veniua fino alla cintola in forma quadra, e dietro fino à mezza gamba, in forma che tace;, ua duci mezzi tondi,fatta di broccato arricciato con opera di uelluto roflo.ll ueftito di sotto, che uemua infino al ginocchio, eradi uelluto