Pagina:Le ferrovie economiche d'Europa.djvu/136

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
130


disposizione è resa possibile in questi veicoli, perchè le due molle di ogni sala sono più vicine fra loro, senza che sia ridotta in proporzione la larghezza della cassa del veicolo. Nelle vetture invece le molle sono attaccate al modo solito, non essendovi egual necessità di abbassare il centro di gravità.

Tutte le ruote hanno 0,m75 di diametro; il centro del respingente è alto 0m,76 sulla rotaja. Le sale di ciascun veicolo sono da 3 m a 3m,90 distanti fra loro.

Le principali merci di questa linea consistendo in lunghi legnami, la massima parte dei vagoni piatti porta sul tavolato due traverse di legno, larghe 0m,085, alte m,28 corrispondenti alle sale delle ruote; i legnami poggiando su di esse, le lungherine del vagone non soffrono alcuno sforzo, e possono perciò farsi più deboli con risparmio di peso e di costo. Ben inteso, quando tali vagoni volessero adoprarsi per merci sparse sulla cassa, lo si può tuttavia, ma il carico deve essere minore.

Si hanno poi altri vagoni a merci coperti, ma aperti ai fianchi, a un dipresso come le nostre terze classi, e servono a doppio uso, cioè d’ordinario portano merci, ma in caso di feste o d’eccezionale concorso si convertono in vetture di 3.a classe, mediante l’applicazione, in due minuti di tempo, di certi sedili in legno posticci che si tengono in serbo presso le stazioni principali e che formano la panca di mezzo, mentre lungo le pareti i sedili si formano rivoltando certe graticole infisse alle medesime e girevoli sopra un cardine, onde non creino imbarazzo quando il veicolo serve per merci.

È singolare che il carbon fossile inglese a Dramman costa meno che a Londra e sulle principali linee d’Inghilterra; costa difatti sole lire 20 la tonnellata a motivo del prezzo quasi nullo dei noli da Newcastle alla Norvegia per un articolo che serve eccellentemente di zavorra alle navi, che non hanno, d’ordinario, altro carico di ritorno.

Sul tronco in esercizio, la velocità media è di 21 chilometri l’ora, ma ho camminato a 40 chilometri con perfetta sicurezza, senza sentire più forti oscillazioni di quelle che si hanno sulle migliori linee a scartamento ordinario.