Pagina:Le ferrovie economiche d'Europa.djvu/60

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
54


Sezione fu di lire 1,80 per treno chil.; in media lire 2,16 per treno chilom. o, comprendendo le imposte, lire 2,30 per treno chilom.

La differenza di spesa fra le due sezioni si spiega per la molto minore importanza, che hanno i treni sulla 2a Sezione che è la più lontana dal Capo luogo (Aberdeen), daddove molti vanno invece per diporto lungo la Sezione prima.

Il personale è nella solita misura scozzese; nelle stazioni in muratura con scalo merci, si hanno due uomini; dove non è scalo, basta un’uomo. Per la manutenzione, quantunque vi sia molto lavoro per la cattiva qualità delle traversine primitive, si ha solo un cantoniere per ogni 1,850 metri di strada.


IV.

Linea di Banff.


Finanze. — Anche questa linea, che da Grange a Banff, con diramazione a Portsoy, misura Chil. 30,4, si aprì nel Gennajo 1862 e per un’anno si esercitò isolatamente. Il capitale era allora di L. 2,910,025 pari a L. 95,724 al chilom.; la spesa di esercizio nell’annata fu L. 3,224, e l’introito di L. 4,507 al chilometro.

Il residuo attivo non bastò nemmeno a pagare l’interesse delle obbligazioni, quantunque diviso per l’intero capitale speso rappresentasse 1,34 per %.

In tale anno, le spese di esercizio furono solo di L. 1,36 per treno chilometro, attesoché la linea era ancora affatto nuova. La linea era esercitata molto economicamente; il Direttore con tutto l’Ufficio d’Amministrazione assorbivano appena L. 6,500; l’intera Agenzia del movimento L. 13,125; il Capo manutenzione L. 2,000 annue, e non aveva sotto di sé altro che i cantonieri; il Capo locomotive col suo scrivano L. 3,500.

Il materiale mobile consisteva in 4 locomotive, 7 vetture e 45 vagoni diversi.

Dopo la detta epoca, l’esercizio si cedette alla finitima Compagnia del Nord di Scozia, lasciandole il 55 per % dell’introito,