Pagina:Le ferrovie economiche d'Europa.djvu/73

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

67


livello si fà più sovente dalle donne; altri sono affidati agli stessi utenti.

Sulla linea non vi è telegrafo; l’esercizio si fà col sistema del bastone sù descritto; e se un treno si ferma per istrada, il bastone, che si era dato al treno opposto si rimanda indietro per un pedone o con cavallo se si trova, onde si possano far proseguire gli altri treni successivi.

La spesa di esercizio nel 1866 fu di L. 187,175 o per Chil. 6,239; ecco come si compone:

Traffico L. 80,000 o per Chil. L. 2,667
Trazione e materiale mobile » 31,900 » 1,063
Manutenzione della strada » 37,900 » 1,263
Compenso per terreni » 7,000 » 234
Annunzi » 300 » 10
Imposte » 13,650 » 455
Spese generali » 16,425 » 547

Nell’introito, i viaggiatori non entrano che per un terzo della somma totale; circa l’8 p % del provento deriva dall’uso dei vagoni e copertoni di questa linea sulle altre ferrovie.

Il percorso medio è di circa 8,000 chilometri in ciascun mese di estate e 7 mila d’inverno; ciò corrisponde alla media di quattro treni al giorno per tutto l’anno, con un percorso di Chilometri 90,000 circa, di cui ognuno costò a un dipresso L. 2, 14.

VII.

Linea delle Montagne.

Una bella ferrovia attraverso il pittoresco paese detto delle Alte Terre, o Montagne Scozzesi, cosi vividamente descritto da Walter Scott, venne da pochissimi anni aperta all’esercizio. Da Perth pei Monti Grampiani va ad Inverness, la capitale delle Alte Terre, e prosegue poi ancora sino a Invergordon ed oltre. Il