Pagina:Le ferrovie economiche d'Europa.djvu/88

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
82


così ingente numero di vagoni. Il carico e scarico dei vagoni si fà a spese dello speditore o destinatario.

Comunque possa, in senso assoluto, ravvisarsi elevata la spesa di esercizio a vapore di questa linea, ammontando essa da 10.000 a 12,000 lire al chilom., la Compagnia ne è contenta, e crede aver raggiunto il suo scopo, ravvisandosi la spesa attuale minore di quella che s’incontrava precedentemente col servizio a cavalli. Difatti consisteva la spesa a cavalli in una somma che pagavasi ad un impresario, che provvedeva gente e materiale pel trasporto delle ardesie o dei minerali a ragione di lire 0,84 alla tonn. e

quindi per 70,000 Tonnellate L. 58,800 Più per 9,000 Tonn. di altre merci in ragione di L. 3,75.» 33,750 Totale spesa L. 92,550

Mentre la spesa coll’esercizio a locomotive per trasporto di altrettanta quantità di merce si valuta come segue:

Salari al personale L. 18,500 N Materiali per le riparazioni delle locomotive. • 5,000 Combustibile, olio e grassume» 15,900 Maggiori spese di riparazioni al Convoglio. • 7,400»» di personale sui segnali..» 8,350 j ^*™ r 8 T 0 ”’ o V* i • J-ll- -1 1 _ T <IS AAA 1 «11! • di manutenzione delle strade L. 17,000 ) a ««u* Totale L. 72,150

Differenza fra la spesa attuale e la precedente 22 p. %.

Al quale calcolo si può contrapporre: 1.° che la somma che pagavasi alla impresa pel trasporto a cavalli non rappresenta il vero costo dell’esercizio; probabilmente rappresenta una maggior somma, stante l’utile che doveva fare l’impresario; 2.° che il costo del servizio a locomotive non può che essere ipotetico, non avendosi ancora che una troppo limitata esperienza; 3.° che