Pagina:Le odi di Anacreonte e di Saffo.djvu/104

Da Wikisource.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
92 le odi


Quel dì, che Giove, armata,
     Spettacolo giocondo,
     Espose al Cielo al Mondo
     68La Diva del saper,
Allor si vide ornata
     La terra del bel fiore,
     Ch’è degli Dei l’amore
     72Degli uomini il piacer.

Allora i Numi a gara
     La pianta avventurosa
     D’ambrosia rugiadosa
     76Presero ad irrigar:
E al buon Lièo sì cara,
     La rosa porporina
     Sulla nativa spina
     80Si vide germogliar.