Pagina:Le odi di Anacreonte e di Saffo.djvu/169

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

157

ALLA VIRTU’.


Da Luciano.


Raggio versatile
     Che brilli e passi,
     3E fra le tenebre
     Lieve orma lassi,
     Che un aura dissipa
     6E non sei più;
Fantasma orrevole,
     Che in notte bruna
     9Erri ludibrio
     Della fortuna,
     Tu nome inutile
     12Sei la virtù!
Dimmi dov’abiti,
     Spettro sovrano;
     15Se qui tra gli uomini
     T’imploro invano,
     Se invan sull’etere
     18Ti cerco ancor.