Pagina:Le rime di Lorenzo Stecchetti.djvu/104

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
72 postvma.


Or di’, se il vuoi, che per te sola ho pianto
     Vinto, curvato, umile!
Io, te straziando nell’audace canto,
     Dirò quanto sei vile.