Pagina:Le rime di Lorenzo Stecchetti.djvu/385

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

adjecta 353

II.


     E peggio poi sarà quando vedremo
non solo ignuda la mortal carogna,
ma l’anima salir come alla gogna
senza l’ipocrisia d’un velo estremo,

     e dolorosa innanzi a noi l’udremo
intera confessar la sua vergogna
scoprendoci il mister della menzogna
ch’ebbe l’impero e meritava il remo.

     Oh, sciagurato allor chi la mercede
numerò del peccato e fu convinto
che ben s’acquista in vendicar la Fede!

     Oh, nel giorno tremendo e nel recinto
della valle fatai, per chi ci crede,
misero il vincitor, beato il vinto!