Pagina:Leonardo prosatore.djvu/171

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

167


tuo e la montagnia, quella pare azzurra, quasi del colore dell’aria quando il sole è per levante. Adunque farai sopra detto muro il primo edificio del suo colore, il più lontano fallo meno profilato e più azzurro, quello che tu vuo’ che sia più in là altrettanto fallo altrettanto più azzurro; quello che voi che sia cinque volte più lontano fallo cinque volte più azzurro, e questa regola farà che li edifizi che sopra una linia paiono d’una medesima grandezza, chiaramente si conoscerà qual’è più distante e quale è maggiore che li altri.