Pagina:Leonardo prosatore.djvu/185

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

181


Come le donne si deono figurare con atti vergogniosi, gambe insieme strette, braccia raccolte insieme, teste basse e piegate in traverso.

Come le vecchie si debon figurare ardite e pronti e con rabbiosi movimenti1 a uso di furie infernali; e movimenti2 deono apparire più pronti nelle braccia e teste che nelle gambe.

I putti piccioli con atti pronti e storti quando seggano, e nello stare ritto atti timidi e paurosi3.

Come i puttini hanno le gionture contrarie alli uomini nelle loro grossezze.


Li putti piccoli hanno tutte le gionture sottili, e li spacii posti fra l’una e l’altra sono grossi. E questo accade perchè la pelle sopra le gionture è sola senza altra polpa che di natura di nervo, che cingnie e lega insieme li ossi, e la carnosità uomorosa si trova fra l’una e l’altra giontura inclusa fra la pelle e l’osso. Ma perchè l’ossa sono più grosse nelle gionture che infra le gionture, la carne nel crescere dell’omo viene a lasciare quella superfluità che stava infra la pelle e l'osso, onde la pelle s’accosta più all’osso e viene a sotigliare le membra. E sopra

  1. E con pronti e rabbiosi movimenti.
  2. I movimenti.
  3. Sulle differenti rappresentazioni delle varie età cfr. L. B. Alberti, Tratt. di Pitt. L. III, cap. 3°.