Pagina:Leonardo prosatore.djvu/214

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
210


e eran talmente grandi che ciascuna per se era maggiore della vesta; poi cominciorno ad alzare li vestimenti intorno al collo tanto ch’alla fine copersono tutto il capo; poi cominciorno a spogliarlo in modo che i panni non potevano essere sostenuti dalle spalle, perchè non vi si posavan sopra.

Poi cominciorno a slongare sì li vestimenti che al continuo gli uomini avevano le braccia cariche di panni per non li pestare co’ piedi; poi vennero in tanta stremità che vestivano solamente fino a’ fianchi e alle gomita, e erano sì stretti che da quelli pativano gran supplicio e molti ne crepavano di sotto; e li piedi sì stretti che le dita d’essi si sopraponevano l’uno all’altro e caricavansi di calli.