Pagina:Leopardi, Giacomo – Canti, 1938 – BEIC 1857225.djvu/117

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


XXX SOPRA UN BASSO RILIEVO ANTICO SEPOLCRALE, DOVE UNA GIOVANE MORTA* È RAPPRESENTATA IN ATTO DI PARTIRE, ACCOMMIATANDOSI DAI SUOI Dove vai? chi ti chiama lunge dai cari tuoi, bellissima donzella? Sola, peregrinando, il patrio tetto 5 si per tempo abbandoni? a queste soglie tornerai tu? farai tu lieti un giorno questi ch’oggi ti son piangendo intorno? Asciutto il ciglio ed animosa in atto, ma pur mesta sei tu. Grata la via io o dispiacevol sia, tristo il ricetto a cui movi o giocondo, da quel tuo grave aspetto mal s’indovina. Ahi ahi, né già potria fermare io stesso in me, né forse al mondo 15 s’intese ancor, se in disfavore al cielo se cara esser nomata, se misera tu debbi o fortunata.